Rhododendron ferrugineum

Le brughiere subalpine a rododendri
I rododendri, al contrario dei ginepri, amano i luoghi ombrosi e umidi. Nel giardino sono presenti due specie di rododendri: il rododendro ferrugineo (Rhododendron ferrugineum) e il rododendro irsuto (Rhododendron hirsutum). Il rododendro ferrugineo, presente con molti esemplari all’interno del giardino, è una specie sempreverde riconoscibile grazie alle macchie color ruggine presenti sulle pagine inferiore delle foglie. Nonostante la predilezione di questa specie per i substrati acidi, il rododendro ferrugineo può vegetare anche sulle montagne calcaree nel caso in cui vi sia uno strato di humus acido sufficientemente profondo. È possibile ammirare le splendide fioriture di rododendro nei mesi di giugno e luglio. Tra i rododendri si sviluppano cespugli di Caprifolglio (Lonicera cerulea), rose selvatiche (Rosa montana e Rosa pendulina), mirtillo rosso e mirtillo nero (Vaccinium vitis-idaea e V. myrtillus). Il rododendro irsuto è una specie che predilige substrati calcarei e si distingue dal rododendro ferrugineo grazie alla presenza di pelosità sul margine esterno della foglia.

Back to Top