Physoplexis comosa

La roccera
Percorrendo il sentiero attraverso le ampie fessure del Rosso Ammonitico si può facilmente osservare come la presenza, la disposizione, la forma delle specie vari a seconda, dell’esposizione e dell’inclinazione della roccia. Nelle pareti verticali esposte al sole e al vento si osservano ampie superfici nude, con macchie di licheni e qua e là rosette di foglie nascoste tra le fessure, che sopportano l’aridità e la luce estrema, come la Saxifraga hostii. Con il maggior accumulo di humus i primi colonizzatori devono lasciar il posto a piante dal fusto esile tra cui spicca le piccole cascate verdi e viola della Campanula carnica. Altre specie che si possono ammirare nelle fessure orizzontali sono l’endemica Paederota bonarota e Physoplexis comosa. Sulle preti orizzontali nelle piccole fessure si trovano le specie erbacee. Dove le fessure diventano più grandi e vi è un maggior accumulo di terreno incontriamo le specie arbustive e infine gli alberi di grande dimensioni. Nelle pareti poco esposte al sole, dove la luce è diffusa e l’umidità che si conserva più a lungo, troviamo muschi e piante con ampie foglie tenere come Cortusa matthiolii

Back to Top