La mugheta termofila
La mugheta termofila si sviluppa nella fascia altitudinale che va dai 500 ai 1200 m, normalmente occupata dagli ostrieti e dalle faggete, su suoli calcarei poco evoluti, alluvionali o detritici ,interessati frequentemente da eventi franosi. In questi ambienti primitivi e particolarmente caldi il pino mugo risulta la specie dominante e solo sporadicamente si ha presenza di altre conifere quali il pino silvestre e il larice e latifoglie come il carpino nero e il faggio. Proprio le difficili condizioni ambientali impediscono l’evoluzione di queste formazioni in boschi più stabili. Si possono altresì incontrare dei caratteristici cespugli come il pero corvino (Amelanchier ovalis) il salice glabro (Salix glabra) o il rododendro cistino (Rhodothamnus chamaecistus) ed una vegetazione erbacea in cui abbonda l’erica carnicina (Erica carnea) frammista a piante come le vedovelle celesti (Globularia cordifolia), la cannella comune (Calamagrostis varia), l’uva orsina (Arctostaphylos uva-ursi), ecc

Lingua

Back to Top